Più di cento atleti al funerale della pallanuoto osimana

01/06/2009 - In più di cento hanno preso parte venerdì alle 18.30 al funerale della pallanuoto. I giovanissimi atleti rivestiti della divisa nera e arancio, indossate le cuffie e in calzoni corti, hanno attraversato corso Mazzini, guidati dai loro genitori e allenatori che aprivano il corteo innalzando una finta bara di legno.

In più di cento hanno preso parte venerdì alle 18.30 al funerale della pallanuoto. I giovanissimi atleti rivestiti della divisa nera e arancio, indossate le cuffie e in calzoni corti, hanno attraversato corso Mazzini, guidati dai loro genitori e allenatori che aprivano il corteo innalzando una finta bara di legno. La manifestazione ha voluto essere una provocazione ironica per sottoporre all\'attenzione pubblica la vicenda della piscina di via Vescovara: gli allenatori della pallanuoto non percepiscono più i rimborsi e chiedono il riassetto societario della Osimo Nuoto.







Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2009 alle 10:52 sul giornale del 01 giugno 2009 - 1452 letture

In questo articolo si parla di attualità, pallanuoto, michela sbaffo, osimo nuoto, alessandro dignani


vergognatevi

Off-topic

chi dietro una bara di una persona cara ci va piangendo non può accettare queste pagliacciate. Vergognatevi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque