Simoncini (Liste Civiche): Palazzo Corridoni, la privatizzazione è un errore

1' di lettura 22/05/2009 - A fronte della proposta della Provincia di adibire l\'immobile ad abitazioni, strutture ricettive, pubblici esercizi, esercizi commerciali, ecc, Simoncini a nome delle Liste Civiche che lo sostengono dichiara il proprio dissenso alla variazione urbanistica..

In seguito alla delibera inviata al Comune di Osimo dall\'Ente Provincia di Ancona, il candidato sindaco e vice sindaco uscente Stefano Simoncini, prende una posizione netta e decisa nella questione della alienazione e riqualificazione del Palazzo Corridoni, sito in via Pompeiana, ed ex sede dell\'Istituto Tecnico Commerciale.


A fronte della proposta della Provincia di adibire l\'immobile ad abitazioni, strutture ricettive, pubblici esercizi, esercizi commerciali, ecc, Simoncini a nome delle Liste Civiche che lo sostengono dichiara il proprio dissenso alla variazione urbanistica.


Innanzitutto per il valore architettonico del palazzo, costruito su progetto del famoso architetto Costantino Costantini nei primi anni del \'900. In secondo luogo Simoncini crede che la privatizzazione di un palazzo storico di pregio come quello in oggetto sia un errore, anzi ribadisce che il comune stesso potrebbe esercitare una sorta di diritto di prelazione e acquisire l\'intero immobile, ai convenienti prezzi offerti dalla provincia stessa, per adibirlo ad uso pubblico o culturale.


Ufficio Comunicazione Liste Civiche per Stefano Simoncini


Ufficio Comunicazione Liste Civiche per Stefano Simoncini




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2009 alle 15:44 sul giornale del 22 maggio 2009 - 2764 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, su la testa, liste civiche