Liste Civiche: \'Assorbire la crisi con nuovi posti di lavoro a monte Camillone\'

centro commerciale 25/02/2009 - Il Comune di Osimo spinge ora per l\'apertura del parco commerciale di monte Camillone in grado di dare occupazione a 700 lavoratori e così assorbire quelli in mobilità del mercatone zeta, unieuro, in grande, e parte del cityper le fornaci...

Il capogruppo della pdl arriva tardi a segnalare la crisi occupazionale del \"cityper le fornaci\" per 30 persone.

Già un mese fa circa, nel difendere i posti di lavoro per i \"cittadini italiani\" eravamo partiti proprio dalla questione dei 30 dipendenti precari del centro commerciale di osimo, sollevando il problema. Non si tratta di riduzione di spazi ma di perversa attuazione della legge sulla stabilizzazione dei precari che in un momento di profonda generale crisi come questo spinge le aziende - di fronte alla norma - a mettere in disoccupazione i lavoratori ritenuti in eccesso.

Ci sono molti casi come questi che oggi aprono un fronte davvero terribile e per questo avevamo chiesto all\'amministrazione comunale di intervenire.


E L\'AMMINISTRAZIONE COMUNALE lo ha fatto, per un verso, nel caso specifico prendendo contatti con l\'azienda sma per tutelare i posti di lavoro con le modalità che verranno concordate, per un altro verso, facendo una ricognizione delle altre situazioni a rischio e, per un altro verso ancora, dopo aver sentito i rappresentanti dei settori produttivi e del mondo finanziario, lanciando un programma locale in grado di incidere veramente nell\'occupazione e comunque nel sostegno alle famiglie. Programma che deve essere emanato - ci dicono - entro marzo.

Non a caso il Comune di osimo spinge ora per l\'apertura del parco commerciale di monte camillone in grado di dare occupazione a 700 lavoratori e così assorbire quelli in mobilità del mercatone zeta, unieuro, in grande, e parte del cityper le fornaci e a tal proposito il Comune ha convocato un incontro con tutte le parti interessate a cominciare da regione e provincia per spingere in senso positivo sulla questione.

Il capogruppo pdl che oggi si straccia le vesti per i disoccupati si deve ricordare di tutti i no che ha detto in consiglio comunale a tutte le iniziative che portavano lavoro in città, ivi compresa espressamente la questione tirata in ballo. Ancora una volta la pdl da lui rappresentata dice una cosa dopo aver fatto esattamente l\'opposto

Il nostro impegno e\' indirizzato anche nei confronti della cooperativa sociale SINCOP voluta fortemente dal Comune di Osimo nel 2003 in sostegno delle persone diversamente abili o in difficoltà e che ora vive un momento particolarmente difficile e a cui personalmente aveva già offerto garanzie personali il sindaco Latini e che non ha mancato di partecipare alle riunione di tutti i soci per cercare una soluzione.



Da parte nostra abbiamo spinto affinché lo Ju-ter club si impegnasse a riavviare il negozio di san Paterniano che dovrebbe aprire di nuovo i battenti entro marzo, grazie al coraggioso intervento del circolo del presidente dott. Marco Tiffi Magi, che dopo il salvataggio del Cinema Concerto ora si offre di dare una risposta concreta anche ai problemi della frazione di san Paterniano. Ma per la Sincop pensiamo anche ad un altro intervento concreto che possa ridare lavoro almeno ad alcuni degli 81 lavoratori che hanno prestato servizio in questi anni nella realtà, nonché sistemare le pendenze pregresse per retribuzione lavorativa.


Ufficio Comunicazione Liste Civiche per Stefano Simoncini




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2009 alle 17:47 sul giornale del 25 febbraio 2009 - 1040 letture

In questo articolo si parla di attualità, commercio, osimo, cityper, su la testa, liste civiche, mercatone zeta, monte camillone, sincop, unieuro, ingrande