PD: Noi ci occupiamo della salute degli osimani

ospedale 17/02/2009 - Il PD, proprio nell\'interesse della salute degli osimani,vuole scongiurare il rischio che ci ritrovino senza l\'ospedale, né all\'Aspio, né a San Sabino. Tentare di  far  credere invece che se Osimo Salute vince il ricorso contro la Regione ripartono i lavori a San Sabino è una operazione puramente propagandistica quanto destituita di fondamento...

Le liste civiche, mentre ancora sono in alto mare per il loro candidato a Sindaco, per non sapere né leggere né scrivere, buttano ogni giorno fango addosso a chi invece lo ha già espresso con una ampia consultazione democratica


Sulla questione ospedale, i fatti sono chiarissimi: tutti, e per primo il PD, abbiamo difeso l\'ospedale a San Sabino, e per raggiungere questo traguardo la città ha visto impegnati in prima fila, solo per fare alcuni nomi, l\'allora assessore regionale alla sanità Paolo Polenta (quando le liste civiche ancora neppure esistevano), e Alberto Niccoli, ovvero il Sindaco sotto il cui mandato erano iniziati i lavori dell\'ospedale.


Da allora le cose sono andate nel modo in cui tutti sappiamo, ma per portare avanti la comune battaglia il PD ha sempre votato congiuntamente, e riteniamo senza dubbio giustamente, con l\'attuale maggioranza tutti i documenti che hanno riguardato il tema ospedale. Scopriamo oggi invece che le liste civiche hanno votato quei documenti solo per la forte iniziativa del PD lo ammettono loro stessi nel momento in cui accusano il PD di aver cambiato linea \"dopo averci fatto deliberare centinaia di documenti a favore dell\'ospedale di S.Sabino\"; Ecco la verità siamo Noi del Pd ad esserci preoccupati e non loro che in dieci anni hanno dimostrato tutta la loro incapacità a risolvere il problema Ospedale.


Ciò che invece ci differenzia è sostanzialmente un punto: ovvero che il PD, proprio nell\'interesse della salute degli osimani, vuole scongiurare il rischio che ci ritrovino senza l\'ospedale, né all\'Aspio, né a San Sabino. Tentare di far credere invece che se Osimo Salute vince il ricorso contro la Regione ripartono i lavori a San Sabino è una operazione puramente propagandistica quanto destituita di fondamento.


La responsabilità di essere rappresentanti di una comunità locale ci suggerisce allora che se l\'ospedale a San San Sabino non si può fare perché la Regione ha deciso di farlo a l\'Aspio, dobbiamo comunque fare tutto il possibile affinchè a quella nuova struttura (che deve essere un\'ospedale di rete a tutti gli effetti e non il semplice trasferimento dell\'INRCA) si accompagni una adeguata offerta di servizi socio sanitari che rispondano alla domanda di salute degli osimani. Questo è il tema che abbiamo oggi di fronte, e non la sciocca e spicciola propaganda che tanto piace alle liste civiche.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-02-2009 alle 16:24 sul giornale del 17 febbraio 2009 - 1191 letture

In questo articolo si parla di sanità, politica, osimo, partito democratico, liste civiche, ospedale di rete, san sabino