Stagista 20enne denuncia collega per violenza sessuale

carabinieri 16/02/2009 - Avrebbe tentato di baciarla e di toccarla nelle parti intime quando ormai era tardi e nel negozio non c\'era nessuno: una giovane stagista di 20 anni ha querelato il suo collega di circa 50 anni per violenza sessuale...

Avrebbe tentato di baciarla e di toccarla nelle parti intime quando ormai era tardi e nel negozio non c\'era nessuno: una giovane lauretana di 20 anni, stagista in una agenzia di viaggi in un paese del comprensorio osimano ha querelato il suo collega di circa 50 anni per violenza sessuale.


Il fatto sarebbe accaduto alle 20 dello scorso martedì, e la ragazza sarebbe riuscita a sottrarsi alle inopportune attenzioni dell\'uomo solo divincolandosi dalla sua presa e scappando via. Impaurita, dopo essersi consultata con i suoi parenti, il giorno successivo si è recata nella Caserma dei Carabinieri di Osimo per denunciare l\'accaduto.





Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2009 alle 13:33 sul giornale del 16 febbraio 2009 - 2185 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, michela sbaffo, loreto, violenza sessuale, andrea spinelli


Passante

Per quanto ancora si sia in fse di indagine e la certezza della colpevolezza dell\'uomo non è assodata, mi sento di dire che è vergognoso, alla luce anche dei recenti fatti nazionali, questo pus di violenza che sta facendo male a tante donne.<br />
Mettendomi nei panni di una ragazza... a quante cose dovrei rinunciare e stare attento per evitare di incorrere in questo omicidio dell\'anima? E ora che fatti di questo genere crescono anche nella nostra provincia, che si rendono brutali protagonisti di questo anche ragazzini e non più solo uomini adutli (e non parliamo di immigrati o italiani ché la genia degli stupratori non è di nessuna nazione del mondo, ma appartiene a una sola e unica meschinità); ora che si è arrivati a questa recrudescenza quale risposte si possono tovare per arginare il tutto? E\' vro: è necessaria la certezza della pena, e chiedere tutti insieme a gran voce un inasprimento della stessa. La castrazione chimica è poca cosa rispetto alla gravità del danno che questi animali compiono, ma è il minimo sindacale di pena che ognuno di loro dovrebbe scontare. Una volta tanto, sono daccordo con la Lega. Che si faccia un referendum! O che agiscano e promuovano un ddl!

Emilio

Credo fermamente che questa pratica della violenza sulle donne sia una cosa infame, credo anche che queste cose succedano da quano sulla terra esiste l\'uomo e la donna; quello che non si riesce a capire è il perchè non si mettono pene severe con la certezza di scontarle fino all\'ultimo.<br />
Tutti si riempono la bocca di belle parole ma la realtà è quella di vivere in un sistema molto garantista per i delinquenti e poco attento alla brava gente. Chi dovrebbe legiferare dove sta? Non sarà per caso che certi avvenimenti a qualcuno fa comodo?<br />
La via imboccata dalla ns. società non sembra delle migliori e la classe politica che abbiamo non promette nulla di buono.<br />

Non c\'e\'piu\' sicurezza, neanche nei posti di lavoro!!!!