Ospedale: si spacca il fronte dei Sindaci

11/09/2008 - Ancona e Camerano contro tutti. La classifica stilata dalla Regione dei possibili siti per la localizzazione dell\'Ospedale di Rete crea divisioni all\'interno del fronte dei Sindaci della Valmusone.

Ancona e Camerano contro tutti. La classifica stilata dalla Regione dei possibili siti per la localizzazione dell\'Ospedale di Rete crea divisioni all\'interno del fronte dei Sindaci della Valmusone. Ancona, a cui si è accodato il Comune di Camerano, chiede che il complesso nuovo Inrca-Ospedale di Rete sia costruito all\'Aspio di Camerano, ovvero il sito risultato secondo in classifica. Tutti gli altri comuni invece si trovano sostanzialmente d\'accordo con la scelta dai tecnici regionali: Acquaviva di Castelfidardo. Il sito fidardense di Acquaviva-Campanari ha raggiunto il vertice della classifica perchè è in pianura, è vicino al depuratore, è servito dalla ferrovia, non presenta rischi di natura idrogeologica.





Questo è un articolo pubblicato il 11-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 settembre 2008 - 1195 letture

In questo articolo si parla di attualità, michela sbaffo


senzafretta

Bella mossa della Regione. Seguendo la naturale legge del \"dividi e impera\" spezza la compattezza dei comuni interessati ed abbandona definitivamente i lavori già avviati dell\'Ospedale a San Sabino di Osimo, costati diversi miliardi delle vecchie lire più i considerevoli danni che dovrà pagare all\'impresa aggiudicataria dell\'opera.<br />
A questo punto potrà fare o non fare qualsiasi struttura sanitaria in qualsiasi punto risulti preferibile sulla base della personale convenienza di qualcuno. Chi?