L.u.p.o.: difenderemo i cittadini di Passatempo

10/06/2008 - Da parte nostra continueremo a sostenere con sempre maggior determinazione la legittima resistenza dei comitati e della popolazione di Passatempo, e riteneniamo maturo il tempo di passare a forme di disobbedienza civile ed anche economica

Dopo la decisione della Tecnovett di ricominciare i lavori nel cantiere di Fratte di Passatempo per la costruzione del megacanile di 800 posti, assolutamente spropositato alle esigenze del territorio in materia di randagismo, decisione presa per ripicca dopo che i comitati sorti a tutela del territorio e attenti anche alle sensibilità dei cittadini animati da sincero affetto per gli animali hanno diffuso un video attestante le reali esigenze lucrative di suddetta impresa, video della Lav che attesta l\'intervento della guardia forestale e mostra i maltrattamenti e gli stenti a cui erano sottoposti i cani di un analogo canile per la quale la magistratura di Rieti ha posto sotto inchiesta i nostri cinofili - abbiamo dovuto sorbirci l\'ennesima figura da Pinocchio della giunta che, nella persona del sindaco stesso, aveva prospettato la possibilità di riconversione in impianto fotovoltaico dell\'area interessata acquisita dal signor Borghi, durante un incontro con i cittadini organizzato dal consiglio di quartiere di Passatempo.



Fortunatamente oramai gli osimani sono vaccinati a queste repentine svolte e non prestano fede alle promesse di questa amministrazione arrivata alla frutta, tuttavia crediamo che le ultime esternazioni effettuate dalla lista civica del sindaco, aldilà della goffaggine un po\' naif con cui viene espresso il ricatto di non far costruire la scuola nella frazione ribelle, meritino una attenzione non solo dai genitori e dagli studenti per i quali \"Su la Testa\" vorrebbe subordinare il diritto allo studio all\'asservimento agli interessi degli speculatori che stanno devastando con colate di cemento il nostro territorio, ma anche dagli organi preposti al corretto utilizzo degli strumenti amministrativi.



Da parte nostra continueremo a sostenere con sempre maggior determinazione la legittima resistenza dei comitati e della popolazione di Passatempo, e riteneniamo maturo il tempo di passare a forme di disobbedienza civile ed anche economica, visto che è il solo linguaggio che, nella loro sorda arroganza al servizio dei profitti ed a discapito dei cittadini, l\'Amministrazione e certe imprese sembrano in grado di capire.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-06-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 giugno 2008 - 1400 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, l.u.p.o.


Anonimo

Sono molto rammaricato: non ho visto nessun comnponente del L.U.P.O. e/o di qualsiasi altro componente di comitati \"anti tutto\" che abbia assistito all\'inaugurazione del comitato fotovoltatico inaugurato qualche giorno fà. Siate onesti fino in fondo e sostenete quello che è giusto sostenere al di là del colore.




logoEV