Tutto pronto per il trentesimo pellegrinaggio Macerata-Loreto

pellegrinaggio macerata loreto 04/06/2008 - Si è svolta ieri nell\'aula consiliare del Comune di Macerata la presentazione del 30.mo  Pellegrinaggio a piedi da Macerata a Loreto, l\'iniziativa proposta da Comunione e Liberazione in programma tra la serata di sabato 7 giugno e la domenica 8 giugno.

\"Il vero protagonista della storia è il mendicante\" è il tema guida di quest\'anno, sintesi di una frase che don Giussani pronunciò in piazza San Pietro di fronte a Giovanni Paolo II il 30 maggio 1998 in occasione del primo incontro dei Movimenti ecclesiali.


Alla conferenza stampa di ieri sono intervenuti il Vescovo di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia, S.E. mons. Claudio Giuliodori; il Presidente della Provincia di Macerata Giulio Silenzi; il Direttore del Pellegrinaggio Ermanno Calzolaio; Paola Olivelli, Presidente dell\'Associazione Pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto; l\'ing Massimo Orselli, responsabile della logistica; Paolo Cesanelli, responsabile organizzativo della Fiaccola della Pace; l\'assessore comunale Giovanni De Geronimo.


Sarà il Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, il card. Angelo Bagnasco, a presiedere la celebrazione eucaristica presso lo stadio Helvia Recina di Macerata, a partire dalle ore 20,30.


È confermata inoltre la presenza di don Julián Carrón, Presidente della Fraternità di Comunione e liberazione, successore di don Giussani, e dello scrittore e giornalista Magdi Cristiano Allam, recentemente battezzato da Benedetto XVI.


Il prof. Calzolaio ha ribadito che, lavorando insieme, \"ci si è resi conto di essere di fronte non ad una semplice celebrazione, ma ad una presenza che si impone: oggettivamente il Pellegrinaggio è l\'opera di un Altro, e il bisogno umano trova nel Pellegrinaggio stesso un luogo naturale per essere espresso\".


Mons. Giuliodori ha sottolineato \"l\'importanza centrale nella vita sociale, ecclesiale, culturale dell\'intera nazione e non solo, di un gesto come il Pellegrinaggio\".


Il Presidente Silenzi ha evidenziato che: \"il Pellegrinaggio è un\'esperienza che invito tutti a fare, perché durante il cammino si respira una positività che arricchisce\".


La prof.ssa Olivelli ha ricordato che il Pellegrinaggio sarà dedicato a Chiara Lubich, che sempre inviava il suo messaggio, al cantautore Claudio Chieffo e a don Oreste Benzi, che raggiungeva ogni anno i pellegrini in piena notte.


Il Pellegrinaggio sarà anche l\'occasione per preparare la Giornata Mondiale della Gioventù e l\'incontro con il Papa a Sydney. Guida del cammino, come sempre, sarà l\'ideatore di questo gesto, mons. Vecerrica, vescovo di Fabriano-Matelica.

Saranno quasi mille le persone mobilitate per i vari servizi: segreteria e ufficio stampa, accoglienza, ordine, amplificazione, illuminazione, liturgia, medico e paramedico, ristoro.


All\'udienza generale di domani Benedetto XVI accenderà la Fiaccola della Pace che, portata a piedi da un gruppo di atleti, attraverserà Lazio, Umbria e Marche, per giungere sabato sera lo stadio Helvia Recina di Macerata.

Per informazioni: www.pellegrinaggio.org; sede Comitato: p.zza Strambi n. 4, Macerata. Tel.: 0733.236401






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2008 alle 01:01 sul giornale del 04 giugno 2008 - 1888 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, macerata, claudio giuliodori, diocesi di macerata, curia di macerata, mons.giuliodori, pellegrinaggio macerata loreto





logoEV