Tra reti, vele, bruchi e farfalle… primomaggio con osimoambiente

3' di lettura 19/04/2008 - Osimoambiente piacevolissimamente ospita decine di primomaggiolini presso il Centro di Educazione Ambientale \"Casa degli Ailanti\" offrendo pranzo e merenda (mica gratis!) e un insieme di godurie per la mente e non solo.


Ci può essere, anzi c\'è, un altro luogo e un altro modo per brucare, impupirsi e volare… in un giorno dell\'anno ormai enfatizzato e diventato bene o male, magari suo malgrado, speciale.

Primomaggio che fai? Ndovai? Restarsene a casa sembra da malati, se non lo si è davvero… e allora auguri! E arrivederci al prossimo, perbacco!


Non è la prima volta (speriamo in altre mille) che osimoambiente piacevolissimamente fatica ad ospitare decine di primomaggiolini presso il Centro di Educazione Ambientale \"Casa degli Ailanti\" offrendo pranzo e merenda (mica gratis!) e un insieme di godurie per la mente e non solo.


Quest\'anno c\'è una goduria in più: il Veliero delle Farfalle, che inaugureremo proprio quel giorno (che ci sia o meno la madrina con la bottiglia di champagne). Costruito da Ezio e Ghego, messo in rete da 15 (diconsi 15!) soci di osimoambiente (e voi che aspettate a iscrivervi?), lungo 15 metri, largo quasi 8, alto più di 5… avvolto in una rete da pesca (offerta dalla SIREC di Senigallia: grazie!) lunga 25 metri e larga 15… pieno di erbe e arbusti particolarmente apprezzati dalle future ospiti-passeggere… il Veliero delle farfalle è pronto ad ospitare almeno 10 specie di farfalle \"nostre\" con un numero di esemplari maschio-femmina adeguatamente nutrito. Sarà comunque una scommessa, per mille ragioni… e quantomeno a medio termine. La rete proteggerà bruchi e farfalle da uccelli predatori… ma difficilmente impedirà alle ospiti di evadere. Sarà comunque divertente. Ripeteremo l\' operazione-VispaTeresa finchè ci basteranno il fiato e le stagioni favorevoli… faremo incetta di uova e di bruchi e… ndovà!

(Ci prendete per matti o magari scendete in campo anche voi?).


Non ci saranno ancora pannelli didattici a commento di vita-morte-miracoli delle farfalle, un po\' perché le nostre risorse si sono impupite, molto perché le Banche operanti nel territorio osimano (davvero tante!), a cui ci siamo rivolti con la richiesta di un minimo di collaborazione al progetto (Unicredit, Banca Marche, Banca Popolare, Antonveneta, Ca.ri.ma…), offrendo loro anche il libro della Provincia di Ancona sulle aree di particolare interesse naturalistico, tra le quali figura anche la scheda relativa alla nostra Aulaverde \"La Confluenza\", non si sono neanche degnate di risponderci! Evidentemente non hanno interesse ad altre farfalle che non siano le cambiali! Con una felice eccezione: la Banca di Credito Cooperativo di Filottrano, che ha contribuito con 500 euro. Grazie… e viva la banca differente!

Banche o non banche… fatti non foste a viver come bruchi! (mi scuserà il divino poeta se gliel\'ho aggiustata… non certo a sproposito).

E se il primomaggio volete venire a brucare un buon pranzo e una merenda (classica fava-lonza-pecorino bagnati non da pioggia-speriamo- ma da buon vino) tra reti, vele, erbe fiorite e farfalle … fatevi vivi presto presto.

Info e prenotazioni entro lunedì 28 aprile






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 19 aprile 2008 - 1014 letture

In questo articolo si parla di attualità