Edilizia popolare: discriminazione contro italiani

30/11/-0001 -
“Ciò che andiamo sostenendo da anni, ovvero il fatto di una discriminazione nei confronti degli italiani in tema di assegnazione di alloggi popolari, trova oggi un riscontro concreto nei numerosi casi di disperazione e abbandono che investono molti nostri concittadini."

da associazione osimana di promozione sociale “Odal”


“Apprendiamo con soddisfazione le dichiarazioni del sindaco Latini in merito agli alloggi popolari”. Così, in una nota, intervengono Mauro Cardellini e Federica Buscarini, responsabili dell'associazione osimana di promozione sociale “Odal”.

“Ciò che andiamo sostenendo da anni, ovvero il fatto di una discriminazione nei confronti degli italiani in tema di assegnazione di alloggi popolari, trova oggi un riscontro concreto nei numerosi casi di disperazione e abbandono che investono molti nostri concittadini, costretti agli ultimi posti nelle liste di assegnazione di una casa o nell'erogazione di contributi e sussidi solo per il fatto di essere italiani.

La legge regionale va radicalmente modificata, prevedendo dei criteri e dei parametri che privilegino i nostri connazionali, attualmente discriminati a vantaggio di extracomunitari per il solo fatto che fanno più figli”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 ottobre 2007 - 1404 letture

In questo articolo si parla di