Osimo, città delle grotte: c'è chi continua a scavare anche adesso..

3' di lettura 30/11/-0001 -
Probabilmente infervorati dal successo ottenuto dalle visite delle grotte c’è chi ha pensato bene di attivarsi per scavare cunicoli sotterranei anche nei nostri giorni....

da Rosalia Alocco
Capogruppo consiliare Centro per L'Ulivo


Probabilmente infervorati dal successo ottenuto dalle visite delle grotte c’è chi ha pensato bene di attivarsi per scavare cunicoli sotterranei anche nei nostri giorni. Sostituiti i picconi e le zappette con potenti escavatori moderni la scorsa settimana è stato dato avvio ai lavori per una nuova grotta.

Incredibile a dirsi questa ottava meraviglia ha visto la luce nel bel mezzo di un cantiere pubblico (quello del rifacimento del selciato di Piazza Gallo, per la quale era stato anche richiesto il parere preventivo delle Belle Arti, che aveva imposto alcune prescrizioni) ad opera di alcuni privati dei quali non è dato sapere chi sono in quanto non sono state presentate richieste ufficiali di lavoro da parte di alcuno.

Vista la vicinanza di una proprietà di un residente all’estero qualcuno azzarda che il successo delle grotte osimane sia giunto ben al di la del confine italico. I vigili Urbani dopo il rilievo effettuato dalla Consigliera Alocco hanno sospeso le opere di queste nuove talpe.

Tutto questo avveniva nel bel mezzo di un cantiere pubblico dove il controllo dei lavori è affidato ad un ingegnere del Comune. Possibile che nessuno abbia visto e confrontato i lavori con quanto prescritto; oggi come riferisce il consigliere Alocco in Comune cadono tutti dalle nuvole, altri reagiscono trincerandosi che non si può controllare tutto, altri rimandano a responsabilità altrui e c’è anche chi si sente in diritto di non voler rispondere all’attività di controllo dei Consiglieri che è prevista dalle vigenti normative.

Atteggiamenti ostativi di alcuni settori dei dipendenti comunali nei confronti di tutti i consiglieri di minoranza d’altronde è un caso più volte segnalato alla Presidenza del Consiglio e allo stesso Sindaco.

Per chi ha dato avvio a questi lavori sarebbe bastato fare una domanda, verificare che tutto fosse in regola con le dovute autorizzazioni, probabilmente si sarebbe dovuto aspettare qualche mese come succede in tutti i posti alla maggioranza dei cittadini, ma con questa amministrazione contraddistinta dal movimentismo di questo sindaco molti si sentono in diritto di fare tutto, tanto poi i permessi si possono fare all’ultimo minuto come nel caso dell’impianto di betonaggio o chi azzarda di più può fare prima i lavori in attesa di una successiva regolarizzazione.

Invitiamo questa giunta ed il Sindaco a riflettere che cosa abbiano seminato in questi anni nella mentalità dei nostri cittadini, di quante centinaia di variazioni al Prg abbiano avuto il coraggio di presentare alla propria maggioranza in Consiglio senza che questa abbia mai potuto discutere qualcosa e poi di che cosa ci vogliamo lamentare se qualche cittadino prenda pala ed escavatrice e si metta a scavare nel bel mezzo di piazza. Ad Osimo tutto si può.

Interrogazione Palazzo Gallo





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 ottobre 2007 - 1756 letture

In questo articolo si parla di





logoEV