Comitato Mamme: Palombara e Giana entrino a far parte dei beni del comune

30/11/-0001 -
Latini faccia in modo che la Palombara e la vecchia fonte Giana siano annoverate al più presto tra i beni comunali: in occasione della campagna nazionale “Adottiamo un monumento”, la Palombara venne adottata proprio dai bambini della scuola di Passatempo.

da Comitato mamme


In risposta al blog del Sindaco, in cui si sostiene che la Palombara e la vecchia fonte Giana “sono di proprietà privata e non risultano accatastati al patrimonio del Comune di Osimo” per cui “sta ai proprietari conservarle e agli enti preposti controllare”, noi del Comitato delle Mamme di Passatempo consigliamo a Latini di far sì che queste sopravvivenze del passato vengano annoverate al più presto tra i beni comunali.

Il Comune non può lavarsi le mani dicendo che la responsabilità è dei privati e lasciare che venga cancellato un pezzo di storia della nostra città senza muovere dito. Il Sindaco ricordi inoltre che qualche anno fa, in occasione della campagna nazionale “Adottiamo un monumento”, la Palombara venne adottata proprio dai bambini della scuola di Passatempo.

A proposito invece delle dichiarazioni del Sindaco sul canile, ci chiediamo: come è possibile che il Sindaco sia stato capace di fermare i lavori per il canile, nonostante il giudizio negativo del TAR, mentre sembra non aver nessun potere di fermare il cantiere dell’impianto di betonaggio?





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 ottobre 2007 - 1615 letture

In questo articolo si parla di