Osimana - Osimo Calcio, finalmente una cosa sola

30/11/-0001 -
Un vernissage inedito, ma ben riuscito, quello tenutosi nel tardo pomeriggio di ieri al Diana, per rendere ufficiale la fusione tra le due realtà più grandi del calcio osimano: Osimana e Osimo Calcio.

da US Osimana 1922


Un vernissage inedito, ma ben riuscito, quello tenutosi nel tardo pomeriggio di ieri al Diana, per rendere ufficiale la fusione tra le due realtà più grandi del calcio osimano: Osimana e Osimo Calcio.

Finalmente una cosa sola, anche se per quest'anno si continuerà con le denominazioni Osimana (per la prima squadra e la Juniores) e Osimo Calcio (per le restanti squadre del settore giovanile). Dalla prossima stagione calcistica il tutto verrà riunito sotto il nome Osimana.

'Come una volta, quando il florido settore giovanile giallorosso sfornava gioielli come i vari Falcetta, Bellucci.... Finalmente siamo riusciti ad unire le forze, a formare un'unica società, anche se per quest'anno portiamo nomi diversi. Ma possiamo già dire di essere un'unica famiglia, in un momento d'oro del calcio osimano, con la prima squadra in testa al massimo campionato regionale'.

E' un presidente Falcetelli raggiante quello che parla al vernissage, accanto al ds Giacco, al sindaco Latini e allo staff dirigenziale dell'Osimo Calcio (Maurizio Mercuri e Tommaso Bellezza, papà di Roberto), davanti alla tribuna gremita di dirigenti, genitori e bambini, con la presenza anche dei giocatori della prima squadra, con lo staff tecnico al gran completo.

Finalmente il calcio nella città senzatesta torna a sorridere, dopo anni bui, dopo le stagioni in Terza Categoria, calcando i campi sterrati di periferia. Adesso il cuoio è tornato protagonista ad Osimo.

'Possiamo vantare oltre trecento tesserati, dai Primi Calci fino alla prima squadra, non tralasciando le due squadre di Terza Categoria, una femminile ed una di calcio a 5 ' le parole del direttore sportivo Giovanni Giacco.

Poi gli interventi dei rappresentanti dell'Osimo Calcio. 'Vogliamo dare continuità ad un progetto nato dodici anni fa e che ogni anno è stato protagonista a livello marchigiano e non solo' dicono in coro Mercuri e Bellezza.

Infine la parola al sindaco Latini che si è scusato per la gaffe dell'Amministrazione Comunale in 'Notti di sport' quando il calcio era stato lasciato come ultima ruota del carro, complimentandosi per l'avvenuta fusione da tutti auspicata 'un percorso necessario' e con la prima squadra. 'I successi dell'Osimana confermano che dietro c'è una società sana, robusta, seria ed onesta. Indossare la maglia dell'Osimana è come portare un esempio di sport'.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 ottobre 2007 - 2057 letture

In questo articolo si parla di