“I Paesaggi del Lavoro”: Una mostra sul paesaggio industriale

30/11/-0001 -
Venerdì 28 settembre, alle ore 19,00, presso il Bastione Sangallo di Loreto, inaugurazione della mostra: “I Paesaggi del Lavoro” Una mostra sul paesaggio industriale.

da Comune di Loreto
www.comune.loreto.an.it


Sarà inaugurata domani pomeriggio alle ore 19,00 presso la suggestiva sala espositiva di Bastione Sangallo di Loreto, la mostra “I paesaggi del Lavoro” promossa dalla rivista “Progetti” edita dal Gruppo Gagliardini e dall’Associazione di cultura industriale “Il Paesaggio dell’Eccellenza”.

Una mostra fotografica sull’architettura industriale attraverso le immagini di Gabriele Basilico e quelle provenienti dall’archivio della rivista Progetti sulla provincia marchigiana.

Una mostra per raccontare, forse per la prima volta in questa regione, un dialogo aperto fra due diversi linguaggi: quello dell’architettura industriale e quello della fotografia, con il medium fotografico a raccontare le linee delle fabbriche che contribuiscono a costruire l’architettura del paesaggio nelle Marche, come in tutto il mondo.

“Siamo molto soddisfatti di ospitare questa mostra – hanno detto il Sindaco di Loreto Pieroni e l’Assessore alla Cultura Maria Teresa Schiavoni – una mostra che sottolinea il salto di qualità che sta compiendo la città di Loreto a livello culturale”. All’inaugurazione saranno presenti, oltre ai vertici delle due Associazioni, al Sindaco di Loreto, all’assessore alla cultura, agli altri amministratori della città e della Fondazione Cassa di Risparmio di Loreto, anche Cristiano Toraldo di Francia, architetto, accademico e fondatore del mitico Superstudio.

La mostra è stata realizzata con la collaborazione e il contributo del Comune e della Fondazione Cassa di Risparmio di Loreto. Le fotografie di Gabriele Basilico sono state gentilmente concesse dall’IBC Emilia Romagna, il cui responsabile per i Beni Architettonici ed Ambientali, Piero Orlandi, sarà presente all’inaugurazione

La mostra, che rimarrà aperta fino al 14 novembre, è visitabile dal mercoledì al venerdì dalle 17 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 01 ottobre 2007 - 1246 letture

In questo articolo si parla di