CNA: necessaria rotatoria di S.Rocchetto e nuova area ZIPA

2' di lettura 30/11/-0001 -
La CNA di Castefidardo punta i riflettori sulle opere infrastrutturali necessarie allo sviluppo cittadino. L’ultima presidenza cittadina dell’associazione ha visto come punti prioritari all’ordine del giorno i temi delle infrastrutture.

da CNA Castelfidardo


La CNA di Castefidardo punta i riflettori sulle opere infrastrutturali necessarie allo sviluppo cittadino. L’ultima presidenza cittadina dell’associazione ha visto come punti prioritari all’ordine del giorno i temi delle infrastrutture. In particolare la CNA fidardense esprime preoccupazione per la situazione della cosiddetta “rotatoria di S. Rocchetto di Castelfidardo”, opera prioritaria che ha acceso le polemiche tra provincia e Comune.

La CNA di Castelfidardo rileva l’assoluta necessità di procedere velocemente alla progettazione e realizzazione di un’opera che eviterebbe numerosi incidenti stradali. Secondo il presidente della CNA provinciale Renato Picciaiola, l’opera è urgente perché la stessa pericolosità dell’incrocio in questione canalizza il traffico sulle strade vicine.

“Possiamo notare che molti corrieri, ma anche nostri dipendenti addetti alle consegne, per evitare l’incrocio di S. Rocchetto, si dirigono su altre strade – ha dichiarato Picciaiola – Quindi questo problema è anche fonte di congestionamento per altre arterie stradali che potrebbero essere alleggerite se venisse realizzata una rotatoria che rendesse l’incrocio meno pericoloso”.

Altro argomento che ha acceso l’interesse dell’organismo di presidenza è l’area Zipa del Cerretano. L’area in questione permetterebbe, attraverso procedure pubbliche, l’accesso ad aree edificabili per edilizia industriale ed artigianale che faciliterebbe l’installazione a Castelfidardo di nuove imprese e soprattutto permetterebbe lo sviluppo di attività che necessitano di maggiore spazio.

Le lungaggini burocratiche preoccupano i dirigenti fidardensi della CNA, per tale ragione il presidente della CNA di Castelfidardo Roberto Volpini ha preso l’impegno di porre all’attenzione della consulta economica cittadina i tempi di realizzazione della nuova area Zipa, cercando di far si che l’organismo consultivo sia da stimolo alle amministrazioni pubbliche per accelerare la tempistica.

“Come presidente della consulta economica prendo l’impegno di porre all’attenzione di questo organismo la tempistica per la realizzazione di questa importante area per l’edilizia artigianale ed industriale – ha commentato in conclusione il presidente della CNA Roberto Volpini Dobbiamo, infatti, tenere conto delle esigenze dei nostri imprenditori che devono crescere dimensionalmente per competere sui nuovi mercati mondiali. Per questo necessitano di strutture produttive adeguate. Sicuramente le aree previste sono più che sufficienti, ma il problema sta nei tempi di realizzo delle aree Zipa, spesso troppo lenti rispetto ai tempi dell’economia”.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 aprile 2007 - 2222 letture

In questo articolo si parla di viabilità, cna, castelfidardo, roberto volpini