Alluvione del 16 e 26/9/2006: oltre 20 mln di danni in agricoltura

30/11/-0001 -
Alluvione del 16 e 26/9/2006: oltre 20 mln di danni in agricoltura. La Regione chiede l’attivazione del Fondo di solidarietà nazionale.

da Regione Marche
www.regione.marche.it


La Regione Marche ha chiesto al ministero per le Politiche Agricole e Forestali l’attivazione del Fondo di solidarietà nazionale per risarcire i danni agricoli subiti in occasione delle piogge alluvionali del 16 e 26 settembre scorso nell’anconetano e nel maceratese.

Su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Paolo Petrini, l’esecutivo ha inviato a Roma la documentazione per ottenere il riconoscimento di “evento atmosferico a carattere eccezionale, per piogge alluvionali”.

I danni stimati, pari a 20 milioni e 364 mila euro, riguardano le produzioni agricole (1 milione e 64 mila euro), le strutture aziendali (7 milioni e 228 mila euro) e le infrastrutture (12 milioni 72 mila euro).

Le aree interessati ricadono nei Comuni di: Castelfidardo, Offagna, Osimo, Camerano, Agugliano, Camerata Picena, Polverigi, Santa Maria Nuova, Montelupone, Potenza Picena e Recanati.

“Le eccezionali piogge del 16 e 26 settembre – evidenzia l’assessore Petrini – hanno avuto il riconoscimento dello stato di emergenza da parte del presidente del Consiglio dei ministri con un decreto del 22 settembre 2006. L’alluvione ha però prodotto anche danni consistenti alle colture, alle strutture aziendali e alle infrastrutture connesse all’attività agricola, per il cui risarcimento è necessario l’attivazione del Fondo di solidarietà nazionale, da parte del Ministero, dopo la delimitazione delle aree colpite e il riconoscimento del carattere di eccezionalità dell’evento atmosferico”.




Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 16 dicembre 2006 - 1034 letture

In questo articolo si parla di regione marche, alluvione