L'omicida di Victoria Leiva ottiene gli arresti domiciliari

30/11/-0001 -
Luigi Manzotti, il 52 osimano reo confesso dell'omicidio della prostituta argentina Victoria Leiva, ha ottenuto gli arresti domiciliari.

di Redazione


Luigi Manzotti, l’assassino di Victoria Leiva, è ora a casa. Dopo 8 mesi di detenzione a Montacuto il Gip ha concesso gli arresti domiciliari.

Il giudice ha accolto l’istanza di scarcerazione depositata dai legali della difesa. A sua detta non esistono più pericolo di inquinamento delle prove o di fuga; la pericolosità sociale dell’individuo sarebbe da riferirsi inoltre solo a questo particolare episodio.

Il processo si svolgerà probabilmente con rito abbreviato e con lo sconto di un terzo sulla pena. L’udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 20 ottobre.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 05 ottobre 2006 - 1814 letture

In questo articolo si parla di


Anonimo

05 ottobre, 10:35
MOLTO BENE, UN OMICIDA IN LIBERTA'...PERICOLOSITA' SOCIALE LIMITATA...<br />
OTTIMO...QUESTA E' LA GIUSTIZIA IN ITALIA...<br />
IL FATTO CHE LA VITTIMA FOSSE UNA PROSTITUTA NON SMINUISCE AFFATTO IL VALORE DELLA VITA DELLA VITTIMA STESSA, TANTOMENO LA GRAVITA' DELL'ATTO.<br />
RIMETTERE UN ASSASSINO IN LIBERTA', SENZA CHE SI SIA SVOLTO PRIMA IL PROCESSO MI SEMBRA UN ATTO DA IRRESPONSABILI.<br />
<br />
VORREI SAPERE IL NOME DEL GIUDICE CHE HA DISPOSTO LA SCARCERAZIONE PER POTERGLI PORGERE LE MIE PIU' SENTITE CONGRATULAZIONI PER IL MODO IN CUI SVOLGE IL PROPRIO LAVORO.<br />
<br />
--Giorgetti Alessandro