Oggi il Sindaco Latini a Roma per incontrare esponenti del Governo

30/11/-0001 -
Oggi il sindaco Dino Latini sarà a Roma per incontrare esponenti del Governo al fine di sollecitare ulteriori interventi significativi per il sostegno delle famiglie e delle imprese locali colpite dai danni dell'alluvione del 16 settembre.

da Comune di Osimo
www.comune.osimo.an.it


In relazione agli interventi inerenti lo stato di calamità che ha colpito il territorio osimano lo scorso 16 settembre, l’Amministrazione Comunale segnala le seguenti situazioni:

Il Centro Operativo Comunale, che per tutta la durata dell’emergenza è rimasto insediato presso la sede del Centro Sociale di Osimo Stazione, è stato trasferito presso gli uffici di via San Filippo; del suo organico fanno parte stabilmente quattro tecnici comunali, preposti allo smaltimento delle oltre 600 domande di intervento giunte da parte dei cittadini colpiti.

Nella giornata di oggi, 3 ottobre, il Sindaco di Osimo avv. Dino Latini si recherà a Roma, dove incontrerà esponenti del Governo, al fine di sollecitare ulteriori interventi significativi per il sostegno delle famiglie e delle imprese locali.

Costante e continuativa è la consultazione tra i Comuni di Osimo e di Castelfidardo, che rappresentano le due aree maggiormente colpite dai violenti rovesci del 16 settembre. Tra le due municipalità è in atto un confronto e un coordinamento quotidiano, al fine di pianificare in sinergia gli interventi per le persone, le aziende e le aree colpite.

A buon punto è il processo di smaltimento del fango, che sta proseguendo tramite l’utilizzo delle quattro aree individuate per l’accumulo dei detriti.

Con il riequilibrio approvato nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale, l’Amministrazione ha messo a bilancio la somma di circa 50.000 euro per la costituzione dell’Ufficio Comunale di Protezione Civile e Regimazione Idraulica del Suolo, che avrà il compito di monitorare, indicare e controllare tutti gli interventi per il suolo.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 03 ottobre 2006 - 884 letture

In questo articolo si parla di