Normalità, genialità, follia: confini. Se ne discute a Offagna

1' di lettura 30/11/-0001 -
Folli, follie, folleggiare….cioè, originalità, diversità, persino genialità, oltre che malattia. Un momento di riflessione e conoscenza viene offerto al pubblico delle Feste Medievali nel consueto convegno di approfondimento del tema 2006 “Offagna, paese di folli”.

da Accademia della Crescia


In due relazioni di argomento storico, saranno presentati alcuni aspetti delle idee, del folklore, dell’immaginario medievale, che attirano l’attenzione dell’uomo degli anni 2000.

Dubbi, paure, fragilità appartengono a un’epoca o all’essere uomini?

Gli argomenti del Convegno organizzato dall’Accademia della Crescia Lunedì 24 Luglio, alle ore 21,00 nella Chiesa del SS. Sacramento di Offagna, non mancheranno di stimolare curiosità, anche mettendo in crisi, forse, qualche pregiudizio o stereotipo da cui non siamo ancora immuni.


**Feste dei folli e folklore carnevalesco
Massimo Bonafin – docente di Filologia romanza, Università di Macerata

**Follia divina e follia diabolica. Immagini della possessione e dell’estasi tra medio Evo e Rinascimento
Giuseppe Capriotti – Ricercatore, Università di Macerata

** “Melancolia” e accidia: modelli alternativi di rappresentazione del dolore umano
Paolo Azzone – Psichiatra e psicoterapeuta, Università di Milano.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 22 luglio 2006 - 954 letture

In questo articolo si parla di





logoEV