Vasca vuota prima del torneo: errore o sabotaggio?

1' di lettura 30/11/-0001 -
Il torneo di pallanuoto giovanile previsto per domenica scorsa nella piscina in via Vescovara è stato rimandato a data da definirsi. La vasca in cui si doveva svolgere la competizione è stata trovata completamente vuota al momento dell'apertura dell'impianto. Errore o sabotaggio?

di Redazione


Avrebbe dovuto essere una giornata di sport: il torneo di pallanuoto giovanile previsto per domenica scorsa nella piscina in via Vescovara è stato rimandato a data da definirsi. Domenica mattina infatti gli addetti dell’Auxmedia, la società che ha ora in gestione l’impianto, hanno trovato la vasca completamente vuota.

Giacinto Cenci, presidente di Auxmedia, considera il fatto frutto di un errore umano, si tratterebbe di un controlavaggio rimasto acceso, cosa che, termini tecnici a parte, ha determinato lo svuotamento della vasca.

Diversa la posizione dell’Amministrazione Comunale che grida al sabotaggio: “ignoti malfattori –recita una nota- hanno provveduto a aprire un rubinetto della vasca”; “da una prima ricognizione risulta chiarissimo che l’evento non è casuale”.

Nel puntare il dito contro ‘ignoti’ che hanno agito 'per mettere in difficoltà la nuova gestione della piscina', si afferra chiaramente la tensione che si nasconde dietro tale incidente.

Sentendosi chiamato in causa Massimo Massaccesi, il presidente della CO.GE.PI., la società che ha gestito la piscina fino a che non è subentrata al suo posto l’Auxmedia, considera che si sia trattato di un errore umano e si è detto "infastidito dall’atteggiamento dell’AC".





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 11 luglio 2006 - 933 letture

In questo articolo si parla di