''Volare alto'': motto e monito del Premio S.Giuseppe da Copertino

2' di lettura 30/11/-0001 -
Si è svolta la 3° edizione del ‘Premio Internazionale S. Giuseppe da Copertino’: consegnati riconoscimenti alla Comunità di Sant'Egidio di Roma, al Prof. Agnes, Direttore dell'Osservatore Romano, alle Suore Missionarie della Carità e a Mons. Angelo Comastri, Vicario del Papa per la Città del Vaticano, già Arcivescovo Prelato di Loreto.

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it


Nella cornice del Chiostro del Santuario di San Giuseppe si è svolta la 3° edizione del ‘Premio Internazionale S. Giuseppe da Copertino’ che, istituito in occasione del 4° centenario della nascita del Santo, viene assegnato ogni anno a chi si sia distinto in una delle tre virtù che caratterizzarono il Santo Patrono, ovvero la cultura, l’amore per la pace, l’impegno nella solidarietà.

Al fianco del Sindaco Latini ha presenziato alla consegna l’Arcivescovo di Ancona-Osimo Mons. Edoardo Menichelli che ha espresso in apertura un appello alla pace, “un bene tanto invocato ma in numerosi paesi spezzato”.

E proprio per l’impegno profuso in iniziative di pace è stata premiata la Comunità di S. Egidio di Roma, rappresentata dal presidente Marco Impagliazzo che ha ricordato nel suo intervento ‘i tanti bambini impiegati nelle guerre del mondo’ auspicando la fine di tale barbarie.

Il premio per la cultura è stato consegnato al prof. Mario Agnes, Direttore dell’Osservatore Romano, che ha asserito come “la cultura non sia qualcosa di libresco che appartiene a pochi, ma nasce dalle nostre radici ed è dentro di noi”.

Grande raccoglimento ha caratterizzato il conferimento del premio per l’impegno nella Solidarietà alle Suore Missionarie della Carità (l’Ordine di Madre Teresa): le suore presenti hanno ringraziato pregando per il bene della comunità.

Premio Speciale per Monsignore Angelo Comastri, Vicario del Papa per la Città del Vaticano, già Arcivescovo Prelato di Loreto, consegnato dalle mani dell’Arcivescovo Menichelli. Comastri, ringraziando la città per la sua ospitalità, ha dedicato il premio alla madre, sua guida e figura eccellente, scomparsa proprio a Loreto.

Al termine della cerimonia, l’invito di Padre Giulio Berrettoni, rettore del Santuario, a “volare alto” sorretti dall’esempio del Santo.



tavolo delle autorità


I premiati: Suore Missionarie della Carità, Marco Impagliazzo, prof. Mario Agnes, Mons. Angelo Comastri


Comastri riceve premio dall'Arcivescovo Menichelli in presenza del sindaco Latini





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 19 giugno 2006 - 1617 letture

In questo articolo si parla di





logoEV