Salta ancora una volta la nomina del Difensore Civico Comunale

2' di lettura 30/11/-0001 -
Tre i candidati: l’avv. Andrea Morroni, l’avv. Gianlorenzo Pangrazi e l’avv. Katia Tesei. La conferenza dei capigruppo non è però ancora riuscita a individuare un nominativo che possa incontrare il favore pressocché totale del Consiglio.

di Michela Sbaffo
redazione@vivereosimo.it


Salta nuovamente la nomina del Difensore Civico Comunale: il punto è all’ordine del giorno del Consiglio da svariate settimane ma la conferenza dei capigruppo non è ancora riuscita a individuare un nominativo che possa incontrare in sede di votazione definitiva il favore pressocché totale del Consiglio. Tre i candidati: l’avv. Andrea Morroni, l’avv. Gianlorenzo Pangrazi e l’avv. Katia Tesei.

Nelle passate sedute del Consiglio era stato evidenziato un difetto di legittimità sull’autenticazione delle firme necessarie alla presentazione della domanda di uno dei tre candidati (Andrea Morroni): un problema essenzialmente burocratico e formale che ha però rallentato i lavori dell’assemblea.

Con estrema prudenza la conferenza ha quindi provveduto a convalidare come ammissibili solo due delle tre domande per evitare possibili contestazioni in caso di vittoria del candidato la cui domanda risultava, solo formalmente, in difetto. Poi, come da regolamento, l’assemblea ha individuato una nuova terna di candidati e, per rispettare la volontà popolare, ha scelto di ripresentare proprio la terna originaria.

Nella riunione della Sala Gialla di ieri si è inoltre adottato (11 voti favorevoli, 3 contrari, 4 astenuti) il Piano per l'Edilizia Economica Popolare (PEEP) da realizzare in località Montoro, via di Filottrano, proprio all’ingresso della frazione, in variante al PRG. Il progetto, dell’architetto Sandro Quattrini, prevede la costruzione di cinque edifici su cinque lotti distinti, corredati da spazi verdi e relativi percorsi pedonali, così come la realizzazione di una rotatoria di 30 metri di diametro che vada a risolvere il problematico incrocio presente.

Sono già stati presi contatti con alcune ditte interessate; gli immobili saranno poi venduti a un prezzo più basso di quelli del libero mercato. Il piano si inquadra nell’accordo da poco stipulato tra Osimo e Filottrano per il progetto di riqualificazione della frazione così come nella più generale gestione delle aree periferiche comunali.

Polemico l’intervento del consigliere Pellegrini: “Ancora una volta facciamo una variante al PRG prima che il PRG sia approvato, promulghiamo un bando e chiediamo l’autorizzazione degli enti prima che un progetto sia adottato.”





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 15 giugno 2006 - 1391 letture

In questo articolo si parla di





logoEV