Armato di ascia colpisce i vicini per due euro

2' di lettura 30/11/-0001 -
Armato di un’ascia un anziano pensionato di Recanati colpisce i vicini. L’uomo aveva chiesto il compenso dei suoi piccoli servizi in condominio (la pulizia delle scale e del giardino) e si era visto rifiutare due euro, peraltro non pattuiti nell’accordo. Da qui il folle gesto: una brutta ferita alla testa per la donna e un lobo reciso per il marito.

da Redazione


Da tempo Dario Bontempo, un pensionato di 67 anni, originario di Polverigi, si occupava di piccoli lavoretti nel condominio di via Nazario Sauro 13 a Recanati, senza che nessuno glielo chiedesse. Ma poiché per quei piccoli servizi, la pulizia delle scale e del giardino condominiale, voleva in cambio la simbolica cifra di un euro al mese i residenti lo lasciavano fare.

Domenica scorsa, all’ora di pranzo, qualcosa è però scattato nella mente dell’uomo: incontrato sul pianerottolo il vicino di casa, Giuliano Baldoni, 65 anni, gli ha chiesto cinque euro per il lavoro di gennaio, febbraio e marzo. Il vicino, non immaginando che cosa da lì si sarebbe scatenato, gli ha risposto tranquillamente, mettendo mano al portafogli, che gliene avrebbe dati tre, poiché il prezzo pattuito era di un euro al mese.

Di fronte alla risposta di Baldoni, il pensionato ha preso un’ascia che teneva nel suo appartamento e ha cercato di colpire il vicino alla testa. Il colpo non lo ha colto in pieno bensì ha solo reciso il lobo destro dell’orecchio dell’uomo grazie all’intervento della moglie, Marcella, 62 anni, che ha però subito al posto del marito una bruttissima ferita alla testa. Fortunatamente la donna non è in pericolo di vita.

Bontempo è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio plurimo aggravato dai futili motivi. Ora è nel carcere di Montacuto. Il suo avvocato Federico Valori sottolinea che le condizioni psichiche del suo cliente sono palesemente precarie: vedovo, con due dei tre figli affetti da gravi handicap, negli ultimi tempi era sofferente di manie di persecuzione.





Questo è un articolo pubblicato il 30-11--0001 alle 00:00 sul giornale del 21 febbraio 2006 - 1016 letture

In questo articolo si parla di





logoEV